X

Menu

GIANMARIA TESTA
Sabato 29 ottobre 2005 – h 21:30
ingresso 8€

foto_gianmariatesta

Dieci anni fa in Italia nessuno conosceva Gianmaria Testa, che pubblicava il disco di debutto, Montgolfières, per un’etichetta francese di gran prestigio. E le mongolfiere sono oggetti volanti lenti e pazienti, di grande capacità e forte richiamo emotivo: poco per volta quella di Testa ha fatto rotta verso l’Italia, sospinta dal vento della critica più attenta. Così lo chansonnier ha costruito la propria fama di artista rigoroso e delicato anche in questo nostro stivale, patria di De Andrè e di Fossati, di Tenco e di Jannacci, di Lalli e di Cristina Donà. Il Teatro Sociale di Alba ha fatto eco al tutto esaurito dell’Olympia di Parigi, e i dischi Extra – Muros, Lampo, Il valzer di un giorno, Altre latitudini si sono imposti all’attenzione del pubblico residente da questa parte delle Alpi: il fenomeno dell’artista locale che per essere profeta nella sua terra deve presentare pedigree timbrato all’estero è del resto ricorrente. Quel che piace di Gianmaria Testa, oltre alle grandi canzoni e al gusto con cui negli anni più recenti si è messo in gioco a fianco di Erri De Luca, Paolo Fresu, Paolo Rossi, Marco Paolini e tanti altri esponenti della musica e della cultura nostrana, è il serafico approccio alla professione di cantautore, quell’essere defilato anziché scontroso. È la forza di chi ha qualcosa da dire e lo farebbe comunque, in casa di amici come sotto i riflettori dei palchi più prestigiosi del mondo. In attesa di volare negli Stati Uniti per la prima tournée oltreoceano, riceviamo il cantautore di Cuneo nella sua veste più schietta e immediata, solitario con chitarra. Un lampo d’autunno.
Location: Auditorium

« Previous Post
Next Post »

INFO: 011 8028705